Obbligo ECM, proroga del triennio formativo
Obbligo ECM: triennio 2020-2022 prorogato di un anno
2 Gennaio 2023
Corsi residenziali - cosa significa
Corsi RES: novità in casa Eventi
12 Gennaio 2023

ECM per professioni sanitarie: tutto quello che c’è da sapere

ECM Agenas, cosa sapere

ECM Agenas, cosa sapere

La frase “non si smette mai di imparare” rispecchia a pieno la condizione di chiunque lavori in ambito sanitario. La laurea in medicina, così come in infermieristica e in tutte le diverse professioni similari, non basta: acquisire nuove conoscenze, abilità e attitudini è una parte imprescindibile del mestiere.

Un importante impulso nel mondo della Sanità è stato dato nel 2002 con l’avvio del Programma Nazionale di Educazione Continua in Medicina (ECM), che ha istituito l’obbligo di aggiornamenti per i professionisti del settore.

Strutturato in trienni il progetto è nato come competenza del Ministero della Salute, ma, a partire dal 1° gennaio del 2008, con l’entrata in vigore della Legge 24 dicembre 2007, n. 244, la gestione amministrativa è stata trasferita all’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (Agenas).

Gli operatori sanitari, dunque, hanno come obbligo deontologico quello di mettere in pratica nuove conoscenze e competenze per riuscire a restare aggiornati e per soddisfare sempre al meglio i bisogni del paziente, ma non solo.

Da quando inizia l’obbligo di acquisire ECM

Ma quando inizia l’obbligo formativo degli ECM? L’Educazione Continua in Medicina decorre dal 1° gennaio dall’anno solare successivo a quello di iscrizione all’Albo professionale, elenco o registro, e non ha nulla a che vedere con l’anno di conseguimento del titolo di studio.

Formazione Continua in Medicina, chi deve conseguire i crediti

La Formazione Continua in Medicina riguarda tutto il mondo sanitario. Nello specifico, ecco quali sono tutte le professioni che devono acquisire i crediti ECM:

  • Assistente Sanitario
  • Biologo
  • Chimico
  • Dietista
  • Educatore Professionale
  • Farmacista
  • Fisico
  • Fisioterapista
  • Igienista dentale
  • Infermiere
  • Infermiere Pediatrico
  • Logopedista
  • Medico chirurgo
  • Odontoiatra
  • Ortottista – Assistente di Oftalmologia
  • Ostetrico
  • Podologo
  • Psicologo
  • Tecnico Audiometrista
  • Tecnico Audioprotesista
  • Tecnico della Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare
  • Tecnico della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro
  • Tecnico di Neurofisiopatologia
  • Tecnico Ortopedico
  • Tecnico Riabilitazione Psichiatrica
  • Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico
  • Tecnico Sanitario di Radiologia Medica
  • Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva
  • Terapista Occupazionale
  • Veterinario

Che succede se non si conseguono tutti gli ECM? Cosa prevede la legge

Capita spesso, tuttavia, che i professionisti dimentichino di adempiere all’acquisizione di tutti i crediti. La legge n. 214/2011, a tal proposito, codifica a livello l’obbligo legislativo di conseguire gli ECM e recita in merito al mancato raggiungimento: “La violazione dell’obbligo di formazione continua determina un illecito disciplinare e come tale è sanzionato sulla base di quanto stabilito dall’ordinamento professionale”.

In sintesi, chi non è in regola entro il triennio formativo può rischiare:

  • avvertimento, ovvero un invito formale per rimediare al mancato assolvimento;
  • censura, ovvero una dichiarazione formale di disapprovazione per il mancato assolvimento;
  • sospensione da un minimo di 1 mese a un massimo di 6 mesi;
  • radiazione dall’ordine.

MyECM: dove conteggiare i crediti acquisiti

Conteggiare i crediti acquisiti è possibile: il servizio dell’Agenas myECM consente di accedere a tutte le informazioni riguardanti la propria situazione formativa.

Dopo essersi autentificati tramite SPID, CIE o Credenziali ECM, ogni professionista sanitario potrà monitorare i crediti acquisiti fino a quel momento.

Su myECM si può:

  • verificare l’ammontare dei crediti ECM, suddivisi per anno e tipologia di offerta formativa (formazione a distanza, residenziale e sul campo);
  • controllare un elenco degli eventi formativi per i quali ha conseguito crediti, contenente tutte le informazioni relative a ciascuno di essi;
  • consultare un elenco di eventi di prossimo svolgimento, filtrato in maniera automatica dal sistema sulla base delle discipline associate.
superfad

AIMS Eventi – Provider Nazionale Standard – ID 5293

Per acquisire i crediti ECM, dunque, è necessario affidarsi all’ente riconosciuto come soggetto qualificato nell’Educazione Continua in Medicina e quindi abilitato all’organizzazione di attività formative adeguate.

Tra queste c’è AIMS EventiProvider Nazionale Standard abilitato all’assegnazione diretta degli ECM ai partecipanti.

Sezione di AIMS SrlEventi è dedicata alla formazione specialistica accreditata e offre Corsi, Master – in modalità RES, FAD e Blended – rivolti a tutte le professioni sanitarie.

Dopo aver selezionato il Corso – RES o FAD – di proprio gradimento, basterà compilare il form, accessibile dal bottone “Iscriviti”. Gli ECM saranno riconosciuti al discente solo in seguito al superamento della verifica di apprendimento.

Comments are closed.