Medicina rigenerativa
id_evento
ID EVENTO
in fase di accreditamento
validit
DATA
4 febbraio 2023
sede
SEDE
Vittoria Parc Hotel
Via Nazionale, 10/F - Bari
professioni
PROFESSIONI
Medici Chirurghi specialisti in chirurgia maxillo-facciale, Igienisti Dentali, Odontoiatri
crediti
CREDITI
8 ECM
costo
COSTO
Studenti: Gratuito
Neolaureati: €75
Odontoiatri: €100

RAZIONALE

La medicina rigenerativa (RM) funge da supporto ai chirurghi e ai clinici della rigenerazione-riparazione-sostituzione di tessuti persi o danneggiati in seguito a patologie o traumi.

Pivot nella medicina rigenerativa sono le cellule staminali mesenchimali (MSC), importanti per produrre e riparare tessuti scheletrici come cartilagine, ossa e grasso del midollo osseo.

Inoltre, la stessa cavità orale, ha dimostrato di celare al proprio interno numerose nicchie di staminalità, come la polpa dentale, il legamento parodontale, la papilla apicale, il follicolo dentale e – recentemente – anche le cisti infiammatorie periapicali.

A tal proposito, un gruppo di ricerca - guidato dal Prof. Marco Tatullo - ha sviluppato numerose strategie per valorizzare la presenza di cellule staminali anche in tessuti di scarto, come nel caso delle “human periapical cyst-MSCs” (hPCy-MSCs), isolate dalle cisti odontogene, sviluppate a seguito di necrosi della polpa dentale.

Le hPCy-MSCs sono state indotte a rigenerare il tessuto osseo, dove hanno avuto risultati più promettenti delle cellule staminali da polpa dentale, ben più note ed utilizzate nella letteratura mondiale. Inoltre, le hPCy-MSCs hanno recentemente riportato un utilizzo promettente anche nei casi di patologie neurodegenerative, rappresentando un modello di studio per condizioni croniche come la malattia di Parkinson o il morbo di Alzheimer.

L’utilizzo di cellule staminali in Medicina Rigenerativa consente un approccio autologo e fortemente personalizzato, rispetto alle tecniche con sostituti e biomateriali.

Nel prossimo futuro, le innovazioni relative allo sviluppo tecnologico, alla biologia cellulare e molecolare, all'immuno-biologia e ai biomateriali apriranno a nuove immense potenzialità, al fine di perfezionare le terapie rigenerative già esistenti e di svilupparne delle nuove: la sfida è utilizzare le conoscenze odierne per apportare vantaggi al medico, ma soprattutto al paziente che sarà sempre di più al centro della medicina personalizzata e della medicina traslazionale.

RESPONSABILI SCIENTIFICI

Chiara Marini, Odontoiatra Libera Professionista, Bari
Stefano Corvaglia, Odontoiatra Libero Professionista, Bari